I valori Swiss Made della Clinica Hildebrand Centro di riabilitazione Brissago raccontati dal CEO Sandro Foiada

Sandro Foiada illustra il percorso del Centro tra la Svizzera e l’Italia. Una Fondazione senza scopo di lucro i cui proventi vengono interamente reinvestiti nella struttura, che ad oggi conta 280 posti di lavoro a tempo pieno.

1963-2023. In occasione dei 60 anni di attività la Clinica ha scelto di consolidare la collaborazione con Swiss Chamber: come? E con quali risultati?

“La Clinica ha celebrato proprio lo scorso anno i suoi primi 60 anni. Siamo una fondazione privata non a scopo di lucro che da 60 anni si concentra su attività di riabilitazione, quindi medicina riabilitativa. Abbiamo sempre avuto, oltre che pazienti dalla Svizzera, e quindi dal Canton Ticino, anche pazienti, solventi, provenienti dall’Italia, che hanno visto come valida alternativa la nostra Clinica all’attività riabilitativa in Italia. Ricordiamo, come ormai noto, il soggiorno del Ministro del Governo Berlusconi, Onorevole Umberto Bossi che ha portato poi una grande pubblicità alla clinica.” Un flusso di pazienti che, però, è andato un po’ diminuendo. Da qui la volontà di tornare a essere più attivi attraverso attività di marketing e di presenza in Italia associandosi a Swiss Chamber, grazie alla quale “abbiamo voluto presentare la nostra Clinica a medici e alle persone del settore con delle conferenze a Milano nel corso del 2023.”

La Clinica è centro di riferimento in Svizzera per il settore della riabilitazione neurologica. Quali i valori che la contraddistinguono?

“Sono gli stessi valori che contraddistinguono anche la Svizzera e la società svizzera. Lo Swiss Made è un po’ simbolo di qualità e di discrezione. C’è una tendenza naturale alla qualità, alla precisione, all’attenzione a ogni dettaglio e una massima discrezione per il paziente, che può recuperare e fare il proprio percorso riabilitativo in tranquillità. Dal lato della qualità, abbiamo anche delle certificazioni, a partire dalla ISO 9001, per le quali annualmente abbiamo delle visi- te di conferma del label; siamo poi associati a SW!SS REHA, l’associazione delle cliniche d’avanguardia in Svizzera, con cui riceviamo delle certificazioni annuali nei vari mandati della clinica.
In particolare, noi, come clinica, lavoriamo su tre tipologie di pazienti per le quali abbiamo i mandati da parte del Cantone e per le quali siamo anche certificati: neurologia (65%), quindi pazienti con malattie neurologiche degenerative come per esempio la sclerosi multipla, il morbo di Parkinson; la fisiatria (25%), quindi pazienti con delle problematiche muscolo-scheletriche – persone, per esempio, in età avanzata che necessitano di un percorso riabilitativo post-intervento all’anca o al ginocchio, o dopo un incidente; e poi c’è un 10% di pazienti cardiologici, in particolare pazienti post-cardiochirurgia, una tipologia di paziente molto debilitato. Per tutte le discipline abbiamo medici e terapisti specializzati.”

60 anni di attività implicano anche grandi cambiamenti sia in ambito tecnologico che nella ricerca di soluzioni più sostenibili per le persone e per l’ambiente. Cosa significa innovare – e innovarsi – secondo Hildebrand?

“Per sopravvivere, come clinica, come organizzazione, un continuo adattamento ai cambiamenti dell’ambiente circostante è alla base del nostro agire. L’evoluzione c’è e deve esserci a tutti i livelli. Se paragoniamo il personale di 60 anni fa a quello che abbiamo adesso, oltre che averne di più, è sempre più specializzato. Per tutti i mandati – neu- rologia, cardiologia, fisiatria – ci sono medici da una parte affiancati da specialisti per ciascun tipo di terapia, quali fisioterapia, ergoterapia, logopedia, neuropsicologia, e ognuno ha, anche, delle sotto-specializzazioni. Questo sicuramente è un cambiamento importante non solo sul volume ma anche sulla qualifica; il personale deve quindi partecipare regolarmente a corsi di formazione e aggiornamento, e noi dobbiamo assumere anche personale con delle conoscenze che non c’erano anni fa.”

Non solo la specializzazione, ma anche la tecnologia è fondamentale per una continua evoluzione e per garantire un percorso di riabilitazione sempre più avanzato e integrato. “La riabilitazione non è solo manuale ma si avvale anche di ausili tecnologici. Per esempio, nei percorsi di riabilitazione di neuropsicologia e logopedia, usiamo gli schermi, videogiochi, sistemi con il computer per fare degli esercizi specifici e utili al recupero. E da quest’anno abbiamo anche quattro device tecnologici per la riabilitazione robotico-assistita che ci permettono di completare quello che si fa manualmente. È importante che questi nuovi strumenti siano validi a livello di evidenza scientifica; c’è tanto sul mercato ma noi vogliamo proporre degli strumenti di cui conosciamo, appunto, la validità scientifica. Per questo la scelta viene effettuata proprio dal personale clinico che ci lavora e non dalla direzione.”

Bisogna anche parlare dell’evoluzione della logistica. “Evidentemente la clinica costruita 60 anni fa non è la stessa di oggi. Gli ospedali, in generale, sono strutture messe sotto pressione 24 ore su 24, i volumi che si definivano 60 anni fa non sono più gli stessi di oggi. Anche la tecnologia è diversa e quindi ogni anno bisogna fare degli adattamenti e delle ristrutturazioni per avere una struttura adeguata alle aspettative dei tempi e anche dei pazienti e alle loro rinnovate esigenze.”

E poi la medicina di oggi è molto più ambulatoriale: “Questo vale anche per la medicina riabilitativa, dove il paziente rimane tendenzialmente meno tempo in clinica, esce prima e continua con le attività terapeutiche ambulatoriali sul territorio. Proprio per questo motivo lo scorso dicembre abbiamo aperto il nostro ambulatorio Hildebrand di terapia ambulatoriale a Lugano.” Una struttura che permette al paziente di avere una continuità di cura, garantendo la stessa qualità, tipologia di cura e concezione di Hildebrand, anche vicino al domicilio. Un percorso pensato per accogliere e curare il paziente dall’inizio alla fine, senza mai lasciarlo solo. “Vogliamo fare il bene del paziente globalmente, mettendo sotto lo stesso tetto tutte le discipline riabilitative.”

Uno sguardo, infine, al futuro: quanto è importante, e come, accrescere la presenza in Italia?

“Vogliamo rappresentare un’alternativa alla riabilitazione in Italia offrendo qualcosa di diverso, qualcosa che solo lo Swiss Made può dare. Noi abbiamo la fortuna di avere un po’ più di risorse a disposizione, in particolare per quanto riguarda l’ambito infermieristico e di assistenza, per cui disponiamo di più personale in grado di seguire meglio il paziente anche al di fuori del setting terapeutico. Quello che fa la differenza, poi, e che viene maggiormente apprezzato, è il tema della massima discrezione che permette al paziente di rilassarsi e fare tutto il necessario per tornare a casa. Obiettivo di quest’anno, quindi, è farci conoscere ulteriormente e consolidare la percezione delle per- sone verso di noi e i nostri servizi.”

Servizi che sicuramente non rientrano in quello che possiamo definire un “prodotto di massa”; piuttosto, un prodotto “costruito sulle necessità e gli obiettivi del paziente e dei suoi famigliari con un piano molto particolareggiato di attività e mai standardizzato.” Per ogni paziente, infatti, viene definito un programma di terapie con particolari obiettivi. “In questo senso possiamo veramente offrire un’alternativa valida.”

Swiss Chamber

Camera di commercio Svizzera in Italia

P.iva 02244750150

Via Palestro 2, 20121 Milano Apri mappa

+39 02.76.32.03.1

+39 02.70.10.84

info@swisschamber.it

Vuoi diventare Socio?

Consulenza amministrativa, finanziaria e legale, servizi di marketing mirati: il nostro know how al servizio dei tuoi rapporti commerciali

Hai delle domande o ti servono informazioni?

Lascia i tuoi dati e scrivici

Grazie per aver scelto Swiss Chamber.

Sarete ricontattati al più presto.

Ci scusiamo, si è verificato un problema.

Swisschamber, Camera di Commercio Svizzera in Italia con sede nel centro di Milano (siamo facilmente raggiungibili da Cologno, Sesto, Cinisello e Monza con la metropolitana M1 e M3) è il luogo ideale per trovare le migliori aziende partner svizzere e italiane e per risolvere questioni legali, fiscali, commerciali e di ogni altro tipo tra Italia e Svizzera. Offriamo diversi servizi business personalizzati tra cui quelli relativi le visure camerali. Non esitare a contattarci per ottenere maggiori informazioni su preventivi, prezzi e consulenze personalizzate.